×

Riccione Ice Carpet Natale Capodanno 2019-20

Dicembre
07

Torna Riccione Ice Carpet, il claim intorno a cui è organizzata la proposta di iniziative e divertimento pensate per il periodo che va dal 23 novembre, data in cui si taglia il nastro della pista di ghiaccio e del villaggio di Natale, fino al 19 gennaio.

L’edizione 2019-20 è una visione onirica di luci e suoni, di parole e racconti, di linguaggi tradizionali e nuovi in cui il colore bianco è l’elemento caratterizzante degli allestimenti. Un innovativo gioco di illuminotecnica digitale si propaga in tutta la città, facendola brillare in ogni sua parte. La scenografia è un omaggio a Federico Fellini – il 20 gennaio 2020 sarà il centenario della sua nascita – le “manine” della filastrocca di Amarcord sono fiocchi di neve e luci che andranno a comporre l’albero di Natale, (accensione dell’albero il 7 dicembre) elemento cardine del Riccione Ice Carpet che domina il paesaggio del porto canale e che può essere attraversato grazie ad un tunnel di luci colorate. Angeli, renne, pupazzi di neve, decorazioni, tutti i simboli tradizionali della festa tornano e prendono vita digitalmente, con uno sguardo proteso verso il futuro, facendo da cornice alla bella e lunga pista di pattinaggio sul ghiaccio (scarica gli orari della pista – scarica i prezzi), posizionata in viale Dante.

Gli allestimenti principali di Riccione Ice Carpet vedono protagonista viale Ceccarini che si trasforma in un lungo passage incantato, una galleria a cielo aperto con un gioco di luci per soffitto e fasci luminosi che si allungano fino al mare. In prossimità di piazzale Roma, il viale ospita l’igloo trasparente della Casa di Babbo Natale (l’arrivo di Babbo Natale è previsto per il 30 novembre) dal quale poter ammirare il mare e la bella fontana del Bosco della pioggia di Tonino Guerra. In piazzetta del Faro, un’immensa stella di Natale composta da oltre 26.000 luci, divisa in quattordici punte e alta dodici metri, infonde un’atmosfera di luce e serenità che si protende sul viale dove il villaggio magico delle casette natalizie, dal caratteristico stile delle cabine balneari, invita allo shopping di qualità e artigianato a tema.

Il trenino turistico delle feste circola dal 7 dicembre fino al 6 gennaio e nelle giornate dell’11, 12, 18 e 19 gennaio con corse dalle ore 16 alle ore 19. Le partenze dal capolinea (piazzale Giovanni XXIII) sono alle ore 16.00, 16.40, 17.20, 18.00 e 18.40, le fermate sono in piazzale Giovanni XXIII, giardini Alba (via Cilea angolo viale Dante), viale Dante (altezza Farmacia Comunale 3 – ex dancing Savioli), piazzale Roma (altezza Fontana il Bosco della Pioggia), viale Gramsci (angolo via G. Bruno), viale San Martino (angolo viale Cairoli), viale Gramsci (angolo viale N. Bixio), viale Torino (davanti alle Terme). (Sito web treninidiricione). La tariffa è di 2 Euro.

RICCIONE ICE CARPET – GLI EVENTI

Sabato 23 novembre il Riccione Ice Carpet prende vita con una grande festa di inaugurazione e con l’apertura della pista di pattinaggio e del villaggio magico delle casette natalizie e l’accensione delle luminarie. Il sabato successivo, il 30 novembre, Babbo Natale fa il suo ingresso nella bella casa igloo trasparente collocata alla fine di viale Ceccarini, dove fino al 6 gennaio i bambini potranno divertirsi con iniziative e giochi a tema (tutte le info alla pagina dedicata). Il 7 dicembre è la volta del simbolo più rappresentativo del Natale, il grande Albero sul porto canale, che si accende con uno spettacolo di luci e musica, a partire dall’imbrunire. Domenica 15 dicembre si accendono anche gli alberi protagonisti della seconda edizione del Green Christmas, un progetto di creatività green realizzato da sette centri di Buon Vicinato riccionesi che addobbano gli alberi all’insegna del riciclo e dei materiali ecologici. La tradizione delle feste si ripropone ogni anno con il Presepe vivente di Karis Foudation che dal centro della città, sabato 21 dicembre, rievoca la natività con i suoi piccoli interpreti e con la terza edizione della rassegna musicale Dai cori al cuore, un programma fitto di concerti delle corali nelle chiese e negli spazi culturali della città, dal 15 dicembre al 19 gennaio.

Uno degli appuntamenti più importanti per la città e uno degli eventi più attesi e amati dai riccionesi e dai suoi ospiti,  è il tradizionale Concerto degli Auguri di domenica 29 dicembre. L’edizione di quest’anno sarà interpretata dal direttore d’orchestra Ezio Bosso. “Con la bacchetta in mano e la partitura davanti mi sento libero e felice”. Ezio Bosso e la sua bacchetta a dirigere un’orchestra di 50 musicisti per un concerto degli Auguri lungo tre giorni: sarà un’edizione evento quella del tradizionale appuntamento di fine anno, con le prove aperte in preparazione dell’esibizione del 29 dicembre nella prestigiosa sala del Palacongressi. Allo Spazio Tondelli, il Maestro Bosso con un’orchestra di 50 elementi aprirà alla città l’allestimento in progress del Concerto che l’Amministrazione Comunale ha scelto di dedicare per  gli Auguri 2019.

A precedere il grande Concerto degli auguri un altro originale spettacolo musicale spicca fra gli eventi più attesi di Riccione Ice Carpet, il Concerto di Santo Stefano del 26 dicembre. Lo spettacolo riunisce sul palco riccionese del Palazzo dei Congressi oltre 100 musicisti, dal Corone all’Ensemble Amarcanto, dal rock dei Bound for Glory ai bambini del Piccolo Coro della Karis, in un progetto site specific ideato da Laura Amati che ne curerà regia e direzione. E il 19 gennaio il Palazzo dei Congressi torna nuovamente protagonista con un grande concerto evento per i vent’anni dei cori Le Allegre Note e Note in crescendodiretti da Fabio Pecci.

Radio DEEJAY firma i grandi eventi del Capodanno con la winter edition di Deejay On Stage: Deejay On Ice si conferma come un format originale di spettacoli e concerti pensato e ideato dal direttore artistico Linus che presenta tre giorni di grandi eventi il 29 e il 31 dicembre 2019 e il 1° gennaio 2020. Allo scoccare della mezzanotte del 31, come da tradizione, il grande spettacolo dei fuochi d’artificio sulla spiaggia saluta l’ingresso nel nuovo anno, i quali verranno riproposti nel tardo pomeriggio del 1° gennaio. E come da tradizione, il primo giorno dell’anno non poteva di certo mancare il primo tuffo di capodanno, nel tratto di mare di fronte a piazzale Roma, con gli intrepidi protagonisti a sfidare il freddo in un bagno beneaugurale.

Riccione Ice Carpet incrocia il suo cammino con La bella stagione dello Spazio Tondelli, il cartellone teatrale della città, curato da Riccione Teatro, che venerdì 22 e sabato 23 novembre presenta La bancarotta di Carlo Goldoni per la regia di Vitaliano Trevisan con Natalino Balasso. Martedì 3 dicembre Alessandro Preziosi interpretaVincent van Gogh, l’odore assordante del bianco di Stefano Massini, uno dei più importanti drammaturghi italiani degli ultimi anni e vincitore del Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” nel 2005. Lunedì 16 dicembre va in scena La menzogna del commediografo francese Florian Zeller per la regia di Piero Maccarinelli con Serena Autieri e Paolo Calabresi. La menzogna e l’adulterio sembrano essere l’unico orizzonte della vita coniugale di due coppie che nasconde frustrazioni e risentimenti, seduzioni e bugie e che volteggiano fra continui cambi di maschera con arguzia e leggerezza. La camera azzurra di Georges Simenon, padre di Maigret, ci regala venerdì 10 gennaio 2020 una storia permeata di eros e noir. Dopo tanti anni di successi al cinema e al teatro in trio con Aldo e Giovanni, martedì 15 gennaio Giacomo Poretti porta in scena a Riccione un nuovo monologo, Fare un’anima, scritto con la collaborazione dello scrittore Luca Doninelli, già vincitore del Premio Selezione Campiello e in giuria al Premio Riccione per il Teatro. A chiudere il palinsesto teatrale di Riccione Ice Carpet, domenica 19 gennaio lo Spazio Tondelli ospita, per la rassegna La bellina, la pièce L’amore per l’educazione tratto dal libro Cuore di Edmondo De Amicis. L’autore non descrisse la scuola del suo tempo ma costruì l’idea di educazione: un’istituzione capace di farsi motore della società attraverso azioni nobili e valori positivi.

Oltre a proporre spettacoli teatrali e musicali, il programma culturale di Riccione Ice Carpet volge uno sguardo attento anche alle arti figurative ospitando nella meravigliosa cornice di Villa Franceschi, dal 21 dicembre al 19 gennaio, la mostra di scultura La porta dei sogni. Suggestioni felliniane a cura dell’Associazione Artistica e Culturale SCultura di Riccione.

Per gli amanti dei mercatini, sabato 14 e domenica 15 dicembre torna Lo Smanèt, edizione speciale di Natale all’insegna dell’artigianato made in Italy di qualità, tra espositori, workshop, musica, concertini e performance artistiche nell’incanto del Castello degli Agolanti.

E poi teatro, cinema, conferenze e incontri, sport e intrattenimento, danza e musica con l’invasione dei giovani danzatori del Mc Hip Hop Contest dal 3 al 6 gennaio, i laboratori e le letture animate in Biblioteca con la rassegna Che storie!, un programma davvero variegato e per tutti che investe la città per due mesi, quando insieme al villaggio di Riccione Ice Carpet chiude anche l’evento speciale Fuori Sigep, un vero e proprio fuori salone organizzato a Riccione per i migliaia di partecipanti al 40° Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè in programma dal 19 al 23 gennaio alla Fiera di Rimini.

Condividi l'offerta!

Il 7 dicembre la festa entra nel vivo con l’accensione dell’albero luminoso sul porto. L’accensione del grande Albero di Natale sul ponte del porto canale è in programma sabato 7 dicembre, con uno spettacolo di luci e musica, dall’imbrunire alla sera, una festa che coinvolge l’intera area del porto e proietta nel vivo della festa e del divertimento. A partire dalle ore 17 lo spettacolo di accensione dell’albero si aprirà con il dj set del producer e musicista Giaga Robot, una colonna sonora live originale che ci accompagnerà fin dentro il cuore esplosivo della festa. Ad accompagnare l’accensione del grande albero ci saranno le voci di Sara Jane e Alessandro Coli e le note, così potenti e suggestive, dell’Hallelujah di Leonard Cohen interpretato da Margherita Principi, protagonista di XFactor 9, e l’Ave Maria di Schubert cantata dal tenore riccionese Gianluca Pasolini con inedite e audaci contaminazioni elettroniche che strizzano l’occhio al proseguire delle festa in cui il porto si trasforma in un dance floor a cielo aperto sotto le luci del grande albero. Lo spettacolo continua fino a tarda sera con il dj set di Andrea Bellemani e Cristina Oliveira del Samsara. Vicino all’albero sarà installata una “kiss cam”, una telecamera che, come nei grandi spettacoli sportivi americani, scrutando nel pubblico coglierà inaspettatamente i volti di due ignare persone chiamate a scambiarsi un bacio che sarà proiettato su un grande schermo. Sotto il grande Albero di Natale di Riccione Ice Carpet succede anche questo, uno scambio di affetto e amicizia, un pegno d’amore della città per i suoi cittadini e i suoi ospiti.

Situato nella zona più bella di Riccione questo hotel ha un punteggio Eccellente con più di 200 recensioni su TripAdvisor

Miglior prezzo garantito rispetto ai portali.

error: Content is protected !!