×

Fellini, il libro dei sogni in mostra al Museo della città di Rimini

Commenti disabilitati su Fellini, il libro dei sogni in mostra al Museo della città di Rimini

Fellini, il libro dei sogni in mostra al Museo della città di Rimini

Un 2013 affollato di coincidenze e celebrazioni: il ventennale della scomparsa del regista riminese e gli anniversari dei Vitelloni e di Agenzia matrimoniale (60 anni), episodio di Amore in città, di Otto e mezzo (50), di Amarcord (40) e de E la nave va (30).

Una girandola di occasioni, che il Comune di Rimini intende onorare e festeggiare con una serie d’iniziative come proiezioni, concerti, rassegne, spettacoli, mostre ecc, che saranno congegnate e promosse sotto la sigla di “Fellinianno 2013”.

Il libro dei sogni resterà in visione al pubblico in una sala dedicata, al piano terra del Museo della Città con ingresso libero. Si tratta dei due album originali su cui Fellini ha appuntato e schizzato, dall’inizio degli anni sessanta al 1990, le invenzioni della sua fervida attività onirica, repertorio di figure, circostanze e temi che riaffioreranno e popoleranno i suoi film; un diario notturno da cui tracima la sua inesauribile fantasia e che finalmente riemerge dal buio di un caveau per trovare ospitalità negli spazi del museo cittadino accanto ad altri preziosi reperti che cementano la memoria e l’identità riminesi.

I due album originali sono custoditi all’interno di una teca e ogni settimana verrà esposta, a rotazione, una pagina diversa. Sfogliabile dal pubblico è invece la copia anastatica di entrambi i volumi e la versione digitale del Libro per esplorare i confini delle nuove tecnologie e della multimedialità applicate al patrimonio culturale.

In esposizione accanto al Libro, un altro degli oggetti provenienti direttamente dalla mano del Maestro, il cosiddetto “uccello amoroso”, il congegno meccanico che accompagnava nel Casanova le prestazioni erotiche dell’avventuriero veneziano.

La sala espositiva, chiamata delle Vittorie, è arricchita da tavole del Seicento e da 4 sculture in terracotta di Gian Battista Ballanti Graziani, raffiguranti le quattro parti del mondo.
Orario di apertura del Museo: da martedì a sabato 8.30 – 13.00 / 16.00 – 19.00
domenica e festivi 10.00 – 12.30 / 15.00 – 19.00
lunedì non festivi chiuso

Info: tel. 0541/793851

Condividi l'offerta!