×

Festa de’ Borg 2014 Rimini San Giuliano

Commenti disabilitati su Festa de’ Borg 2014 Rimini San Giuliano

Festa de’ Borg 2014 Rimini San Giuliano

Torna puntuale la Festa de’ Borg, che si tiene ogni due anni durante il primo weekend di settembre nel quartiere storico di Rimini, Borgo San Giuliano.

Borgo San Giuliano 6 – 7 settembre 2014

Durante i due giorni di festa, le piazzette del Borgo San Giuliano, l’antico borgo che sorge al di là dal bimillenario ponte di Tiberio, si trasformano in teatri e palcoscenici. Il tutto è completato con i tradizionali stand gastronomici, i vari punti di spettacoli musicali, le mostre e gli spettacoli dal vivo. Nell’invaso del ponte si susseguiranno in particolare spettacoli per le celebrazioni collettive di questo importante compleanno. Gran finale domenica intorno alle 23.30 con il tradizionale concerto per fuochi d’artificio.

festa-del-borgo

Nata nel 1979, la festa del borgo è diventata un appuntamento fisso che ogni due anni richiama oltre 60mila persone, non solo riminesi. La festa ha sempre tenuto in considerazione anche l’aspetto culturale, allestendo mostre di artisti riminesi, invitando pittori a decorare con murales le case del borgo, esponendo raccolte di antichi documenti, monete, stampe e quanto per ogni edizione si trova per far rivivere ai visitatori la storia della città.

Il tema della festa, ormai diventata un appuntamento di assoluto rilievo popolare e culturale, guarda alla storia del Borgo, con particolare riferimento alle vicende umane di coloro che vissero e vivono il Borgo. In particolare la storia della prossima festa è legata alla storia del suo Ponte, un ponte illustre fatto costruire nel 14 d.C. dall’Imperatore Augusto e terminato nel 21 d.C. dall’Imperatore Tiberio, di cui quest’anno ricorre il bimillenario dall’inizio della sua costruzione.

Per secoli il ponte di Tiberio ha rappresentato uno spazio speciale: uno spazio di passaggio, di incontri, di arrivi e partenze. Quante genti, quanti eserciti, quante mercanzie, quante pestilenze, quante speranze lo hanno transitato… se si appoggia l’orecchio sul suo selciato possiamo ancora sentire milioni di passi che battono nella sua pietra: sandali, piedi nudi, zoccoli, scarpette di stoffa, scarponi militari, scarpe da ginnastica, tacchi a spillo… che sembrano tornare tutti in vita, insieme. E’ quello che succederà nella prossima festa de Borg: per ricordare il passato, ma soprattutto per vivere un presente fortemente proiettato verso il futuro.

Tiberio, tein Bota!