×

FINA World Masters Championship Mondiali 2012 nuoto a Riccione

Commenti disabilitati su FINA World Masters Championship Mondiali 2012 nuoto a Riccione

FINA World Masters Championship Mondiali 2012 nuoto a Riccione

I lavori di ampliamento dello Stadio del Nuoto di Riccione si concluderanno a maggio. Per le iscrizioni online c’è tempo fino ad aprile. Il countdown può iniziare.

I XIV Campionati Mondiali Masters di nuoto, pallanuoto, tuffi, sincronizzato e nuoto in acque libere si svolgeranno a Riccione dal 3 al 17 giugno 2012. Il programma prevede le gare di nuoto dal 10 al 16, i tornei di pallanuoto dal 3 al 9, la tre chilometri di nuoto in acque libere il 17 (la zona individuata è quella di Riccione Nord, lato Colonia Reggiana), i tuffi dal 4 all’8 e il nuoto sincronizzato dal 12 al 17 giugno.

“Ci troviamo nella fase iniziale – spiega il Vicepresidente del Comitato Organizzatore e Consigliere Federale Andrea Prayer – e siamo ben avviati. La Federazione Italiana Nuoto e la Polisportiva Comunale Riccione, in sinergia con le Istituzioni locali, hanno attivato un programma di lavoro che prevede verifiche periodiche sullo stato dell’arte. Ad oggi sono pervenute circa duemila iscrizioni che a sei mesi dall’evento e considerando le consuetudini del mondo master rappresentano un numero elevatissimo. Le iscrizioni si concluderanno ad aprile e prevediamo di raggiungere e superare le diecimila presenze. Nel 2004, anno in cui Riccione ospitò per la prima volta i Mondiali Masters, insieme a San Marino per la pallanuoto, si stabilì il record di 9300 presenze ad una manifestazione natatoria. L’obiettivo è di migliorare quel record ma soprattutto di offrire a tutti i partecipanti e ai loro dirigenti, tecnici e accompagnatori, il massimo confort e la migliore funzionalità possibile. La professionalità è d’obbligo”.

Un passo avanti importante è già stato compiuto. “Si, a differenza di quanto accadde nel 2004 – continua Prayer – a giugno prossimo tutte le gare in piscina dei Mondiali si svolgeranno nello stesso impianto di via Monterosa. Tutto nell’arco di poche centinaia di metri. Nell’edizione precedente a Goteborg i principali disagi sono dipesi proprio dalle distanza tra gli impianti e dai tempi di trasferimento. La nuova piscina scoperta da 34 metri, la nuova tribuna esterna con gli spogliatoi sottostanti e gli altri locali outdoor serviranno proprio a questo e collocheranno lo Stadio del Nuoto di Riccione al top degli impianti sportivi mondiali”.

L’altro Vicepresidente del Comitato Organizzatore è Stefano Maestri. Il Presidente del CO è il Presidente della Polisportiva Comunale Riccione Giuseppe Solfrini. Fanno parte del Comitato Onorario il Presidente della FINA Julio Maglione, il Presidente della FIN Paolo Barelli e il Sindaco di Riccione Massimo Pironi. “Questa città, grazie anche alla collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto che dura dal 2004, è diventata un punto di riferimento dello sport italiano e del nuoto in particolare – ha ripetuto il Sindaco Pirone – e intende diventarlo anche a livello internazionale. I lavori di ampliamento all’interno dello Stadio del Nuoto, la costruzione della seconda piscina scoperta, delle tribune e dei nuovi spogliatoi esterni e della zona ristoro in vista dei prossimi Mondiali Masters rappresentano l’esempio più visibile. Già nel 2009 la Nazionale statunitense di nuoto scelse Riccione per rifinire la preparazione prima di trasferirsi a Roma per le gare. Nel 2012 la città tornerà ad ospitare un evento mondiale, oltre alle più importanti competizioni indoor del nuoto nazionale”.

Nel tabellone figurano 104 squadre, 92 maschili e 12 femminili. Presenti 19 teams azzurri e tutti i campioni d’Italia. Il 23 aprile scadono le iscrizioni per nuoto, fondo, sincro e tuffi. Il 28 sorteggio dei gironi.

Definito il tabellone delle squadre che parteciperanno ai XIV Mondiali Masters di Riccione 2012 divise per sesso e categorie. Il termine delle iscrizioni era previsto il 12 marzo, mentre per le altre discipline (nuoto, nuoto di fondo, tuffi e nuoto sincronizzato) e per la compilazione definitiva delle liste delle squadre di pallanuoto ci sarà tempo fino al 23 aprile.

Il comitato organizzatore ha stabilito il primo record della manifestazione, quello delle squadre partecipanti al torneo di pallanuoto: 104, 92 maschili e 12 femminili, che si affronteranno in 7 giorni, dal 3 al 9 giugno, su cinque campi, in due tornei paralleli e nello stesso impianto. In assoluto è il torneo più numeroso organizzato fino ad oggi.
Tra le Nazioni più numerose delle 23 presenti, spiccano l’Italia con 19 (14 maschili + 5 femminili), gli Stati Uniti con 16 (13 + 3) e la Germania con 12 (11 + 1). Le formazioni italiane sono le prime tre classificate di ciascuna categoria nel campionato italiano 2011; unica eccezione per la Polisportiva Riccione, team della società ospitante. Tutte presenti le squadre campioni d’Italia in carica: il Golfo Paradiso tra le donne nella 30+, il Camonaco 30+ maschile e l’Europa Sporting Roma 40+ e 50+ maschile, quest’ultima anche campione d’Europa ad Amburgo 2011. Tra le novità annunciate c’è la partecipazione della formazione maschile 60+ del Golfo Paradiso composta prevalentemente da ex campioni degli anni ’70.

Sono significativi i numeri delle fasce di età. Senz’altro quelli femminili, che trovano tra le 12 squadre iscritte cinque selezioni nella categoria 30+, ma di notevole impatto anche i maschili, dove figurano 19 squadre per i 40+, 11 per i 60+ e ben 4 per gli over 65.

Il 28 aprile, in occasione del sopralluogo a Riccione della Commissione FINA, guidata dal vicepresidente Nory Kruchten, saranno effettuati i sorteggi per la suddivisione dei gironi all’interno dei gruppi di età.
“La difficoltà oggettiva nell’organizzazione – spiega il dirigente responsabile dei tornei di pallanuoto dei Mondiali Master, Roberto Migliori – è legata all’elevato numero di squadre iscritte in rapporto alle giornate di competizione. Avere due giorni in più sarebbe stato meglio, ma stiamo creando delle formule che prevedono comunque un congruo numero di partite per ciascuna squadra, comprese le finali. Prevediamo di giocare nella fase preliminare anche 50 partite al giorno, divise in cinque campi”.

Condividi l'offerta!