×

Mostra d’arte di Antonio Ligabue a Riccione luglio 2013

Commenti disabilitati su Mostra d’arte di Antonio Ligabue a Riccione luglio 2013

Mostra d’arte di Antonio Ligabue a Riccione luglio 2013

Mostra di Antonio Ligabue “Toni” e la sua arte nel racconto di Cesare Zavattini. Dipinti, disegni e sculture ripercorrono le tappe fondamentali della vicenda umana ed espressiva del grande artista. Scarica il depliant a fondo pagina!

E’ Cesare Zavattini l’illustre “Cicerone” della mostra che Riccione dedica alla figura e all’opera di Antonio Ligabue (1899 – 1965).

Ligabue RiccioneA Zavattini, regista, sceneggiatore, scrittore, giornalista, nonché disegnatore e pittore, si deve, già negli anni ’50, il primo vero ‘approccio’ all’arte dei ‘candidi’ da parte della cultura figurativa ufficiale. Memorabile è la sua monografia Ligabue , un testo poetico, edito da Franco Maria Ricci nel 1968. Non mancano poi le ‘prove’ di un interesse di Zavattini verso Ligabue anche sul piano cinematografico, come è testimoniato in mostra da importanti repertori inediti provenienti dalla ricca documentazione donata di recente dal figlio di Zavattini, Arturo, alla Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia.

Idealmente, dunque, Cesare Zavattini può essere considerato il “regista” di questa esposizione che si snoda tra le sale di Villa Franceschi e quelle di Villa Mussolini.

Circa ottanta le opere di Antonio Ligabue, tra dipinti, disegni e sculture, che ripercorrono le tappe fondamentali della sua vicenda umana ed artistica, dagli esordi fino agli ultimi anni di vita. Nell’ampia antologica, divisa per sezioni tematiche, non possono mancare i soggetti prediletti da “Toni”, tra i quali gli autoritratti dallo sguardo sempre carico di nuove intense inflessioni psicologiche e le raffigurazioni del mondo animale, nella sua ferocia primordiale. Immagini che catturano e incantano con la loro forza cromatica e l’apparente semplicità ma che, in realtà, paiono sottendere una complessità di rimandi culturali, di citazioni stilistiche e di contaminazioni con le varie arti visive, come il cinema e l’illustrazione.

Il percorso espositivo si conclude con una sezione dedicata a “Za” pittore che comprende dipinti e opere grafiche realizzate tra gli anni ’70 e ’80 del secolo scorso, alcune delle quali esposte per la prima volta in pubblico, conservate presso i Musei Civici di Reggio Emilia.

L’esposizione è curata da Daniela Grossi e Claudio Spadoni, con la collaborazione di Sara Andruccioli e di Orlando Piraccini. Consulente scientifico per Ligabue è Augusto Agosta Tota. L’iniziativa è promossa dal Comune di Riccione con la collaborazione dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna e del Centro Studi & Archivio Antonio Ligabue di Parma.

Il percorso espositivo inizia a Villa Franceschi, le Ville si trovano in prossimità della stazione ferroviaria e sono accessibili ai disabili.

Galleria d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi

via Gorizia, 2 – Riccione

Villa Mussolini

via Milano. 31 – Riccione

Orari

Tutti i giorni dal martedì alla domenica
Lunedì chiuso
1 luglio – 31 agosto
dalle ore 10 alle ore 15 e dalle ore 20 alle ore 23,30
1 settembre – 6 ottobre
dalle ore 10 alle ore 19
La biglietteria chiude un’ora prima

Ingresso
Intero € 8,00
Ridotto € 6,00
Gruppi € 6,00 (minimo 10 persone)

Scarica qui il depliant della mostra!

error: Content is protected !!