×

Verucchio inaugurazione balconi di Piero Montefeltro Vedute Rinascimentali (MVR) a veruchio

Commenti disabilitati su Verucchio inaugurazione balconi di Piero Montefeltro Vedute Rinascimentali (MVR) a veruchio

Verucchio inaugurazione balconi di Piero Montefeltro Vedute Rinascimentali (MVR) a veruchio

Inaugurazione dei balconi del progetto MVR-Montefeltro Vedute Rinascimentali, la straordinaria scoperta del Montefeltro nei paesaggi dipinti da Piero della Francesca.

Montefeltro Vedute Rinascimentali (MVR) è un progetto che ha lo scopo di ridare luce al “ Paesaggio Invisibile”. Restituire cioè al mondo ‘i paesaggi dipinti’ che i pittori del Rinascimento scelsero per gli sfondi delle loro grandi opere che purtroppo s’erano perduti, dentro cinque lunghissimi secoli, tra le insidie della natura e dell’uomo.
MVR intende far vivere i paesaggi ritrovati in ogni loro aspetto storico e culturale.

I primi tre balconi da cui ammirare i paesaggi ritratti da Piero della Francesca verranno inaugurati oggi, il 23 Giugno 2012.

  • Ritratto di Battista Sforza. Il paesaggio si trova in Romagna (RN) lungo la Vallata del Marecchia, nei pressi di San Leo.
  • I Trionfi. Il paesaggio si trova nelle Marche (PU), lungo la Vallata del Metauro, tra Urbania e Fermignano.
  • San Gerolamo e un Devoto. Il paesaggio si trova in Romagna (RN) lungo la vallata del Marecchia, nei pressi di San Leo.

Nel Rinascimento queste terre erano IL MONTEFELTRO.
Oggi appartengono alle Province di Rimini e Pesaro e Urbino. MVR (Montefeltro Vedute Rinascimentali) intende ridar vita al “paesaggio invisibile”. Restituire cioè al mondo quei “luoghi d’arte”, ritrovati numerosi in questo territorio, che i Grandi pittori del Rinascimento scelsero per gli sfondi delle loro opere.

Il Progetto di ricerca “Piero della Francesca: IL PAESAGGIO INVISIBILE “ nasce dalla collaborazione tra l’artista Rosetta Borchia, pittrice e fotografa di paesaggi e Olivia Nesci, docente di Geomorfologia dell’Università di Urbino. Due attività che seppur diverse, la prima rivolta all’arte e alla poesia, la seconda alla scienza, hanno dato vita a una nuova e insolita professione: la caccia ai paesaggi.

I primi paesaggi ritrovati sono stati quelli dipinti nel Dittico dei Duchi di Urbino di Piero della Francesca (Galleria Uffizi, Firenze). Due fondali, non lontano da Urbino, erano nascosti, lungo la Vallata del fiume Metauro. Il terzo, invece, più lontano, ai confini delle terre del Ducato con la Toscana e la Romagna: in Valmarecchia.
Il risultato di questa prima ricerca si è concretizzato con la pubblicazione di un libro e di una mostra itinerante: IL PAESAGGIO INVISIBILE, oltre a numerose partecipazioni a conferenze e convegni scientifici nazionali e internazionali.

www.montefeltroveduterinascimentali.eu

Condividi l'offerta!